stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Il delitto di Vittoria, restano in carcere anche i due quindicenni accusati dell'omicidio
TRIBUNALE DEI MINORI

Il delitto di Vittoria, restano in carcere anche i due quindicenni accusati dell'omicidio

Ragusa, Cronaca
Il Tribunale dei minori di Catania

Oltre al diciottenne, restano in carcere anche i due quindicenni coinvolti nell’omicidio di Marouene Slimane, il tunisino di 30 anni ucciso all’alba di Capodanno nei pressi della discoteca La Dolce Vita di Vittoria. Lo ha deciso il gip del Tribunale per i minorenni di Catania, Alessandra Chierego, che ha accolto le richieste del sostituto procuratore Stefania Barbagallo, convalidando il fermo ed emettendo una misura cautelare in carcere per i due indagati.

I loro difensori, gli avvocati Antonia Brancaforte e Mario Mascolino, avevano chiesto la misura alternativa degli arresti domiciliari. Il gip di Ragusa aveva già convalidato il fermo del maggiorenne del gruppo e disposto per il18enne la custodia cautelare in carcere.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X