stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Migranti, dopo l'incendio torna la normalità all'hotspot di Pozzallo
MATERASSI IN FIAMME

Migranti, dopo l'incendio torna la normalità all'hotspot di Pozzallo

incendio, migranti, Ragusa, Cronaca
Fuoco all'hotspot di Pozzallo

È tornata alla normalità la situazione all'hotspot di Pozzallo dopo l'incendio di due giorni fa. Il padiglione centrale è fuori uso perché danneggiato dal rogo appiccato dai migranti ai materassi. I migranti sono stati trasferiti in un terzo padiglione in attesa che si avviino i lavori di ripristino. Attualmente sono utilizzati due padiglioni.

"Il sindaco di Pozzallo farebbe bene a chiedere l'immediata chiusura dell'hotspot", dice l'europarlamentare della Lega Francesca Donato.

"La chiusura e l'apertura dei centri di accoglienza dipendono esclusivamente dal governo nazionale, non dai sindaci. Salvini, quando era ministro degli Interni non ha chiuso l'hotspot di Pozzallo. La Lega è al governo anche ora ed ha un sottosegretario agli Interni: nemmeno adesso riescono a chiudere le strutture di accoglienza. Pozzallo è sempre stata e sempre sarà una città accogliente. Lo spirito umanitario è il primo distintivo di una società civile e democratica", replica il sindaco.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X