stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Focolaio di coronavirus a Modica, estesi i controlli alle altre case di riposo
L'ORDINANZA

Focolaio di coronavirus a Modica, estesi i controlli alle altre case di riposo

I controlli saranno estesi a tutte le altre case di riposo di Modica, dopo la scoperta di ieri di nuovi casi che ha trasformato una struttura per anziani in un piccolo focolaio. Nove i contagiati  tra ospiti e operatori. Le persone ricoverate sono state divise nei reparti di malattie infettive e rianimazione del Maggiore di Modica, del Maria Paternò Arezzo di Ragusa e di Catania. Sono tre gli asintomatici tra ospiti e operatori.

Adesso serve "massima attenzione" ha detto il sindaco Ignazio Abbate. A causa di questa situazione e per scongiurare un peggioramento, il primo cittadino ha disposto lo stop immediato alle visite dei parenti e il divieto per i titolari della struttura di accogliere nuovi ospiti nei prossimi giorni.

Stesso provvedimento è stato esteso anche a un’altra casa di riposo collegata alla prima, dove viene saltuariamente impiegato lo stesso personale. L’ordinanza è stata estesa anche a tutte le altre strutture del territorio modicano fino a lunedì 24 agosto, spiega il sindaco, il quale sottolinea: "A questa notizia fa da contraltare una sensibile diminuzione dei soggetti in quarantena che sono scesi da 77 a 50".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X