AI DOMICILIARI

Caporalato a Vittoria, arrestato imprenditore: operai a meno di 4 euro l'ora, sfruttato pure il fratello

caporalato, furto di energia, Vittoria, Ragusa, Cronaca
La polizia arriva nelle aziende agricole

Arrestato dalla polizia un 63enne titolare di un'azienda agricola e zootecnica di Vittoria: l'accusa è caporalato e furto di energia elettrica. L'imprenditore è stato posto ai domiciliari.

Durante controlli della squadra mobile di Ragusa e del locale commissariato è emerso che i sei operai impiegati, uno dei quali "in nero", erano divisi in due gruppi: uno si occupava del raccolto delle melanzane e l'altro dell'allevamento di bestiame.

Ciascuno di loro era pagato meno di 4 euro l'ora, compreso il fratello del titolare. Secondo la polizia alcuni operai, per lo stato di bisogno, erano costretti a dormire in azienda in una struttura "priva di condizione di abitabilità, igienica e di sicurezza".

Accertato anche che il 63enne rubava l'energia elettrica, come constatato dai tecnici Enel. La polizia gli ha contestato anche i gravi pericoli che correvano gli operai per un invaso creato all'interno dell'azienda privo di recinzione tranne che per alcune parti protette da vecchie reti per materassi arrugginite.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X