stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Loris, il caso finisce in parlamento
LETTERA AD ORLANDO

Loris, il caso finisce in parlamento

di

SANTA CROCE CAMERINA. Ordine pubblico davanti al Palazzo di Giustizia e riprese video dei sopralluoghi di Veronica Panarello a casa e nel canalone dove è stato trovato il cadavere del figlio Loris Stival oggetto di una interrogazione parlamentare indirizzata ai ministri dell' Interno, Ange lino Alfano, e della Giustizia, Andrea Orlando. È stato il deputato nazionale di Forza Italia Basilio Catanoso a presentare l' atto ispettivo mentre il deputato regionale Giorgio Assenza, avvocato penalista e presidente dell' Ordine, ieri ha diffuso una lettera aperta sull' argomento.

Nell' atto ispettivo a risposta scritta Catanoso chiede, tra l' altro, «quanti uomini delle forze dell' ordine siano stati impiegati complessivamente presso il tribunale di Ragusa e le vie limitrofe nei giorni 19 e 20 novembre; quale sia il costo complessivo di tale operazione; quali siano le specifiche ragioni che hanno reso necessario tale impiego, assolutamente spropositato a parere dell' interrogante, a maggior ragione in un momento come l' attuale che richiede la massima attenzione e tutela degli obiettivi sensibili, rispetto alla vicenda che riguarda una madre sventurata coinvolta o attrice in una tragica vicenda».

Assenza, nella sua veste di libero professionista, ha diffuso la nota dal titolo: «È ora di riportare il processo all' interno delle aule di giustizia!». Per l' avvocato Assenza non si può trasformare una vicenda giudiziaria, peraltro tragica, quale quella relativa alla morte del piccolo Loris, «in un inverecondo spettacolo mediatico che travalica anche i limiti della decenza. La pubbli cazione in alcuni giornali online del video che ritrae la Panarello, peraltro tuttora in stato di detenzione, all' interno della Sua abitazione che ricostruisce l' accaduto, costituisce gravissima violazione di ogni norma e appare finalizzata solo a suscitare in un pubblico, purtroppo oramai sempre più assuefatto, una curiosità morbosa su una vicenda tragica.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X