stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Video Cultura Ragusa, inaugurato il giardino alla francese del parco del Castello di Donnafugata

Ragusa, inaugurato il giardino alla francese del parco del Castello di Donnafugata

Inaugurato il giardino alla francese del parco del Castello di Donnafugata, a Ragusa. Il giardino è stato oggetto di un importante intervento di restauro nell’ambito del progetto "Vivere il Parco", promosso dal Comune di Ragusa e vincitore del bando “Interventi di recupero di giardini di interesse storico” 2020 finanziato dalla Fondazione Sicilia.

Il progetto, avviato già dalla scorsa estate, ha visto vari momenti con spettacoli, iniziative culturali, visite al parco del castello, giochi nel labirinto, picnic all'aria aperta e appunto il recupero del giardino alla francese con un gioco di simmetrie e allineamenti che compongono varie figure.

All’evento sono intervenuti il sindaco, Peppe Cassì, l’assessore alla Cultura Clorinda Arezzo, l'assessore al Verde Giovanni Iacono.

In occasione delle Giornate nazionali del circuito delle Case della Memoria, sia ieri (sabato 2 aprile) che questa domenica il Castello di Donnafugata ha vissuto inoltre due giornate molto speciali: sabato protagonista una rievocazione storica del Gran Ballo del Gattopardo. I danzatori della Compagnia Internazionale di danza storica “Harmonia Suave”, diretti dalla Maître a danser Carla Favata, per tutto il giorno hanno allietato i visitatori con danze di repertorio filologico 1860 nel salone degli stemmi e nel salone degli specchi, mentre il cortile grande del Castello, nel pomeriggio ha accolto un momento di coinvolgimento nelle danze per tutti i visitatori.

L’evento è stato inserito nella Rassegna “Arc en ciel Festival”, che richiama danzatori da tutta Italia e i migliori interpreti nazionali ed internazionali.

Questa domenica (3 aprile), in ricordo della recente scomparsa di Gabriele Arezzo di Trifiletti, padre della collezione del Mudeco - Museo del Costume, il direttore Nuccio Iacono ha proposto due turni di visita guidata. Tra gli abiti in mostra anche un pezzo d'eccezione appartenuto da donna Franca Florio.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X