Pozzallo, fermati 4 presunti scafisti. In arrivo altri 700 migranti

POZZALLO. La polizia a Pozzallo ha fermato quattro presunti scafisti, uno dei quali è minorenne. I migranti sono salpati dalle coste libiche a bordo di due gommoni ed un barchino, per un totale di 291 persone. Due scafisti avrebbero condotto un gommone e gli altri due le altre piccole imbarcazioni. Si tratta del libico Mahmoud Madidi 25 anni, due nigeriani Kennedy Abumenre, di 22 anni, e Paschal Mgborogwu, di 23 anni e il gambiano K.E., di 17 anni.

Nelle prossime ore arriveranno quasi 700 migranti, la polizia ha predisposto i servizi di ordine e sicurezza pubblica per una pronta accoglienza e smistamento in altri centri, subito dopo l’identificazione.

La polizia ha raccolto gravi indizi di colpevolezza di quattro fermati. I testimoni li hanno individuati come le persone che hanno condotto gommoni e piccole barche cariche di migranti. I responsabili avrebbero concorso con altre persone in Libia alla traversata in mare traendone un ingente profitto. I migranti provenienti dal centro Africa sono stati ospitati presso l’Hot Spot di Pozzallo per essere visitati, identificati e trasferiti in altri centri.

I migranti sono stati avvistati la mattina dello scorso 10 settembre alle 5,45 del 10 settembre. La motonave Topaz Responder ha avvistato sul radar una piccola imbarcazione che procedeva verso la nave. A bordo della barca in legno c’erano circa 20 persone. Successivamente un gommone si avvicinato alla motonave, con a bordo circa 132 migranti. Nelle ore seguenti un altro gommone ha raggiunto l’unità navale. Intorno alle ore 8.10, sono state completate le operazioni di soccorso e la motonave ha fatto rotta verso il porto di Pozzallo con a bordo un totale complessivo di 291 migranti.

Nel 2016 sono 143 gli scafisti fermati in provincia di Ragusa. Lo scorso anno sono stati arrestati 150 scafisti dalla polizia giudiziaria.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X