Da Vittoria a New Delhi, Francesco Cafiso incanta il pubblico indiano con il suo jazz dal sapore siculo. Le foto

NEW DELHI. I virtuosismi del sassofonista vittoriese Francesco Cafiso hanno incantato il pubblico del festival musicale indiano 'Jazz Utsav 14', la rassegna internazionale di jazz che si è aperta ieri a New Delhi. Accompagnato dal pianista Mauro Schiavone, il giovane musicista si è esibito in una serie di brani di sua composizione. Il concerto è stato sponsorizzato dall'Istituto Italiano di Cultura della capitale indiana. Cafiso è considerato uno dei maggiori talenti internazionali del jazz e ha vinto numerosi riconoscimenti fin dalla sua prima performance a soli nove anni. A febbraio è stato premiato a New York con il 'Grand Awards of Merit', il maggiore riconoscimento che l'American Society of the Italian Legions of Merit assegna a italiani e italo-americani che abbiano rappresentato in diversi campi l'eccellenza italiana nel mondo. Nel 2009 suonò a Washington per l'insediamento alla presidenza degli Stati Uniti di Barack Obama. Da circa un anno, il sassofonista ha formato un duo con il pianista e compositore Schiavone, che ha studiato a Trapani e Palermo. La band è impegnata in diverse tournèe nel mondo e nella partecipazione a festival di musica jazz.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X