stampa
Dimensione testo
BASKET

La Virtus Ragusa asfalta l'Acireale, implacabile Salafia

Quasi 100 segnati dalla Td Car Virtus Ragusa contro l'Acireale sul parquet del Pala Padua. Un match che non ha lasciato spazio agli ospiti che si sono trovati sin dai primi minuti ad inseguire i padroni di casa.

Parte all'attacco la Virtus Ragusa con Salafia a cui l'Acireale risponde prontamente con Panebianco. Entrambe le squadre pressano in area offensiva sin dai primi minuti. Bakula trova spunti interessanti sotto canestro portandosi subito in doppia cifra cosi come il capitano Sorrentino da fuori area. Salafia sotto canestro risulta implacabile per la difesa avversaria. Canzonieri vìola l’area ospite più volte senza problemi. Alla fine del primo quarto il distacco tra le due compagini di gioco è di 13 punti a favore dei padroni di casa.

L’Acireale torna in campo più agguerrito. Berzins e Patanè provano a spingere la squadra ma la Virtus Ragusa respinge tutto al mittente. Carnazza con due triple mette distanza, Ferlito trova il ferro dopo un’azione ben costruita e Causapruno finalizza dall’area e da fuori. I padroni di casa si allungano senza problemi e gli avversari provano a rincorrere ma il divario è gia troppo ampio (56-27).

Al ritorno dal riposo lungo la musica non cambia. La Virtus Ragusa va ancora avanti e l’Acireale non riesce proprio a toccare il canestro. La difesa virtussina è impermeabile e rimane inviolata per i primi 5 minuti del terzo quarto. Salafia e Bakula dominano sotto le plance e Andrea Sorrentino finalizza dopo schemi ben giocati dall’intera squadra. Carnazza e Alessandro Sorrentino con due triple dal lato debole scavalcano gli 80 punti per la propria squadra.

L’ultimo periodo spazio ai giovani per la Virtus Ragusa. Calcano il parquet Comitini, Bocchieri e Marletta. Anche gli under ragusani onorano la squadra giocando l’ultimo quarto con grinta e voglia di fare bene. L’Acireale nonostante qualche bella azione sotto le plance non riesce a contrastare il dominio ragusano e la partita si chiude con il risultato finale di 97 a 59.

"È stata una partita – commenta a caldo il coach ragusano Di Gregorio – che poteva riservare qualche sorpresa se l’avessimo affrontata in maniera diversa. Devo dire che l’approccio alla gara è stato ottimo e questo ci ha permesso di stare avanti per tutto il match. Adesso ci attendono due trasferte difficili, una ad Alcamo e l’altra a Gravina. Non dobbiamo cullarci per questa vittoria e già da domani testa bassa e subito a preparare queste difficili partite".

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X