stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Consiglieri indagati a Vittoria, la Regione Siciliana chiede chiarimenti al Comune
ENTI LOCALI

Consiglieri indagati a Vittoria, la Regione Siciliana chiede chiarimenti al Comune

comune di vittoria, Ragusa, Politica
La sede del Comune di Vittoria

La Regione Siciliana chiede chiarimenti al Comune di Vittoria sulla posizione degli otto consiglieri comunali, attualmente indagati (il processo inizierà a breve) per «falso ideologico commesso da privati in atto pubblico».

Gli otto avrebbero falsamente dichiarato, nel novembre 2021, la loro situazione di compatibilità per l'assunzione della carica di consigliere comunale. Dopo la conclusione delle indagini, la Prefettura ha scritto alla Regione e l’assessorato alle Autonomie locali al Comune, chiedendo chiarimenti sulla «falsa attestazione, resa dai predetti all’atto di insediamento, in ordina all’assenza di cause ostative all’assunzione della carica di consigliere comunale, nonostante la sussistenza di posizioni debitorie liquide ed esigibili nei confronti del Comune, debitamente notificate».

La Regione chiede un «circostanziato rapporto» al Comune, assegnando 20 giorni di tempo per evadere la richiesta, che è stata inviata il 20 settembre scorso. Attualmente gli otto consiglieri comunali dovranno comparire a giudizio per la falsa attestazione. La richiesta della Regione riguarda l’aspetto amministrativo che corre parallelamente a quello giudiziario.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X