stampa
Dimensione testo
LA POLEMICA

Il deputato Digiacomo: "L'aeroporto di Comiso trattato come cenerentola"

COMISO. «Ancora una volta l'aeroporto 'Pio La Torre' di Comiso trattato alla stregua di una Cenerentola. Impossibile non notare  come non sia stata spesa una sola parola su Comiso. Nè l'ad della Sac, Nico Torrisi, nè la società di gestione dell'aeroporto di Catania in generale hanno detto nulla su Comiso. Ricordo che la mission prevista dalla gara vinta proprio dalla stessa Sac per la gestione dell'aeroscalo comisano prevedeva un capillare impegno per la costante crescita del Pio La Torre, ma appare chiaro che in questo senso si sia lavorato davvero poco». Lo dice il deputato regionale del Pd, Giuseppe Digiacomo commentando la scelta della compagnia aerea irlandese Ryanair che ha attivato per l'operativo invernale dall'aeroporto di Catania 5 nuove rotte: Malta, Trieste, Perugia, Berlino e Milano Malpensa.

Ryanair ha celebrato ieri l'inizio dell'operativo invernale da Catania, che include cinque nuove rotte per Berlino, Malta, Milano Malpensa, Perugia e Trieste, un nuovo collegamento stagionale per Pisa, voli aggiuntivi per Eindhoven e 13 rotte in totale, oltre all'inserimento nello scalo etneo di un nuovo aeromobile. Per la compagnia aera «queste nuove introduzioni e aggiunte permetteranno di trasportare 2,6 milioni di passeggeri all'anno e di creare 2.000 posti di lavoro nell'aeroporto di Catania, in considerazione di una crescita delle operazioni di Ryanair del 56%». Ryanair cita una ricerca condotta da ACI, che «conferma che ogni milione di passeggeri crea fino a 750 posti di lavoro in loco negli aeroporti internazionali».

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X