stampa
Dimensione testo
BENI CULTURALI

Da Scicli un appello per «salvare» Chiafura

di

SCICLI. «Il nostro auspicio è quello di poter accedere ai fondi che il governo ha destinato al recupero dei luoghi culturali dimenticati che si trovano in serio stato di degrado e che mancano di concrete azioni di recupero». Queste le parole di Viviana Pitrolo, del movimento Start Scicli, intervenuta ieri mattina alla trasmissione «Ditelo a Rgs». Da giorni il movimento presieduto da Danilo Demaio e Viviana Pitrolo, una delle componenti, ha lanciato la campagna volta a sensibilizzare i cittadini a segnalare all'indirizzo email "bellezza@governo.it", il quartiere di Chiafura e la chiesa San Matteo sul colle omonimo, al fine di entrare a fare parte dell' elenco che il Governo andrà a stilare in vista della spartizione di 150 milioni di euro per interventi nei siti pubblici di particolare interesse artistico culturale e paesaggistico.

Le segnalazioni dovevano arrivare entro lo scorso 31 maggio. «Ci siamo informati, alla data della scadenza, e ci è stato detto che sono stati segnalati 2.500 siti sparsi per la penisola - spiega Viviana Pitrolo - e sarebbero arrivati 89.000 voti. Ad oggi non cono sciamo la classifica. Speriamo di poter beneficiare concretamente di questo progetto del governo nazionale. Ad agosto si conoscerà la graduatoria dopo che la commissione esaminerà le proposte».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI RAGUSA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X