stampa
Dimensione testo
COMUNE

Tasse aumentate a Ragusa, Martorana: "Migliore se la prenda col Governo"

di

RAGUSA. All'annuncio di una petizione da 5-10 mila firme lanciata dal Lab. 2.0 contro l'aumento delle tasse, arriva la risposta piccata dell'assessore alle Risorse, Stefano Martorana: «Sono pronto a firmare anch'io la petizione, a condizione, però, che le firme raccolte siano inviate all'indirizzo corretto, che non è a Ragusa, ma a Roma e Palermo, con destinatari i governi Renzi e Crocetta, sostenuti da quell'Udc di cui il consigliere comunale Sonia Migliore, portavoce di Lab 2.0, è tutt'ora esponente importante, in quanto responsabile regionale degli enti locali».

Martorana ricorda che «il governo nazionale introduce nuove tasse, come l'Imu sui terreni agricoli, e priva i Comuni di risorse economiche preziose, come il Fondo di solidarietà comunale, ridotto a Ragusa di 3,4 milioni nel solo anno 2015». L'esponente della giunta Piccitto «corregge» alcune cifre riportate nel volantino: «I tagli dallo Stato e dalla Regione al Comune di Ragusa, a partire dal 2013, sono stati 17,6 milioni di euro, non 9 milioni come riportato da Lab 2.0. L'aumento dell'Imu è stato di 2,4 milioni, e non di 7 milioni. La tassa per l'occupazione del suolo pubblico si è persino ridotta, con l'abolizione del pagamento sui passi carrabili. È vero, è aumentata la Tari (Tassa sui Rifiuti), ma solo perché la legge impone dal 2013 la copertura del 100% dei costi necessari alla raccolta e al conferimento dei rifiuti».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X