stampa
Dimensione testo
VITTORIA

Liquami a Scoglitti? E' polemica

di
Il vicesindaco Cavallo: «Non c’è inquinamento. L’acqua sulle strade e dai tombini era soprattutto piovana. Effettuati tutti gli interventi necessari di verifica»

VITTORIA. Un guasto nella condotta che trasporta le acque reflue al largo di Scoglitti, due violenti acquazzoni, l’8 ed 11 agosto, che hanno fatto saltare i tombini e riversato sulle strade e sulla spiaggia un’enorme quantità di acqua, purtroppo mista a liquami, e il guasto dell’impianto di pretrattamento che l’Arpa ha posto sotto sequestro all’inizio di agosto. In un’estate da dimenticare, Scoglitti ha dovuto fare i conti con numerosi problemi ambientali e, non ultimi, quelli dell’igiene urbana.

Il sindaco, Giuseppe Nicosia, ha fatto numerosi richiami alla ditta che gestisce il servizio, la Sea di Agrigento. Ma sui problemi alla condotta fognaria e sullo stato di salute dell’acqua e della spiaggia, «Fare Verde» vuole vederci chiaro. Il responsabile della sezione di Vittoria dell’associazione ambientalista, Gianfranco Alfè, e Andrea Dell’Agli, sabato hanno ripercorso le tappe del tormentone estivo, lanciando forti accuse agli amministratori. «La vicenda non è stata seguita bene - spiegano -. Scoglitti, è noto, non ha un depuratore. L’impianto di pretrattamento ha subìto un guasto a ferragosto. Gli amministratori lo hanno addebitato ad un problema dell’Enel, ma l’Enel ha smentito».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X