COMUNE

Piano dei Centri storici di Ragusa, il Pd: «Troppi ritardi»

di
Il consigliere comunale Giorgio Massari attacca l’Amministrazione comunale: «Troppe lungaggini, centinaia di progetti ancora bloccati»

RAGUSA. Una norma di carattere tecnico con l’adeguamento al decreto di attuazione. Manca, ad oggi, l’ultimo tassello per definire la variante al Piano particolareggiato dei centri storici.

Manca la mappatura delle unità di base per la ricostruzione, l’adeguamento e l’accorpamento degli immobili nel centro storico di Ragusa; procedura complessa che consentirà, superato l’esame dell’assessorato regionale, di avere tra le mani il Piano particolareggiato.

Per la redazione dello strumento urbanistico sono state prodotte 150 tavole, analizzate 8600 unità edilizie, progettati 80 interventi sostanzialmente finalizzati al recupero e riqualificazione di comparti e quartieri del centro storico, all’incentivazione abitativa, al potenziamento dei servizi (parcheggi, aree fruibili, viabilità) e della vocazione turistica (recupero percorsi storici, fruizione delle vallate, ricettività, mobilità).

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X