stampa
Dimensione testo
COMUNE

Pozzallo, deliberato l’aumento della Tari

POZZALLO. Passa in consiglio, in seconda convocazione, l'atto di indirizzo presentato dagli uffici comunali per la bollettazione Tari 2014. Dopo due distinte sedute urgenti, tra urla, liti e denunce all'orizzonte, la maggioranza con 7 voti, il presidente Floridia astenuto, vota favorevolmente mettendo «in sicurezza» il Bilancio preventivo 2014, e il Piano di riequilibrio da chiudere entro il 9 novembre.

Un atto da circa 3 milioni e 975 mila euro circa. Un modo, secondo la maggioranza, per evitare il dissesto, perché potrà «colmare» il Piano di riequilibrio. Per l'opposizione invece è un ulteriore peso per le tasche dei cittadini: aliquote elevate nel ricalcolo della Tari, la tassa sui rifiuti. «Sbagliato aumentare la Tari di circa il venti per cento - ha commentato già l'Ascom di Pozzallo con il presidente Manenti -; così le imprese lavorano soltanto per pagare le tasse senza pensare in alcun modo ad investire». R.G.

 

ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIONE DI RAGUSA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X