stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia I tagli previsti dall’Asp di Ragusa, «scompare» l’unità di Malattie infettive
SANITA'

I tagli previsti dall’Asp di Ragusa, «scompare» l’unità di Malattie infettive

di

RAGUSA. L’atto aziendale predisposto dalla direzione strategica dell’Asp non arriva alla conferenza dei sindaci. Almeno oggi. La riunione convocata per le 11 è stata rinviata. Il motivo? La direzione generale con in testa il manager Maurizio Aricò, il direttore sanitario Pino Drago ed il direttore amministrativo Elvira Amata, è stata convocata a Palermo dall’assessore alla Salute, Baldo Gucciardi, proprio sull’atto aziendale. E così la conferenza dei sindaci si terrà la prossima settimana con un atto aziendale si spera definitivo.

Ed intanto sulla bozza che si conosce per linee generali cominciano i primi mugugni. Per esempio a Ragusa città ci sono due cose che fanno spuntare le prime lamentele: la chiusura di Malattie Infettive e la chiusura della struttura semplice di Neurologia. Per quanto riguarda la prima questione si è svolto un incontro tra il presidente regionale di Federsanità-Anci Sicilia Giovanni Iacono e il consigliere regionale dell’Anaao, Nunzio Storace, già primario di Malattie Infettive del Civile di Ragusa. Nel corso dell’incontro si è discusso delle problematiche legate alla tutela della salute dei cittadini e si sono espresse forti preoccupazioni per la paventata chiusura del reparto delle malattie infettive e tropicali.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X