stampa
Dimensione testo
IL PIANO

Ragusa, dalla vendita dei rifiuti 700 mila euro

di

RAGUSA. Un ricavo di 700 mila euro all’anno. Con la vendita dei rifiuti prodotti. Una percentuale di raccolta differenziata spinta che si dovrebbe attestare sui parametri europei pari al 70 per cento. Una corsa contro il tempo per definire in tempi utili i documenti necessari da trasmettere all’Urega e al consiglio comunale per la nuova gara d’appalto per la raccolta dei rifiuti in città. Una gara europea con la raccolta differenziata “spinta” in tutto il territorio urbano incluse le contrade e le borgate.

«Siamo in attesa del Bilancio di previsione per blindare le somme necessarie per la nuova gara d’appalto – spiega l’assessore all’Ecologia e all’Ambiente, Antonio Zanotto -; l’obiettivo è rivedere il sistema di conferimento e di raccolta con un ricavo, a pieno regime, per il Comune di Ragusa di circa 700 mila euro all’anno. Somme che derivano dalla vendita dei rifiuti differenziati prodotti alle ditte dedite alla trasformazione». Una vera e propria rivoluzione. Via i cassonetti obsoleti e gli scarrabili dinanzi alle aziende con una moderno sistema di porta porta già sperimentato in altre realtà del Nord italia.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X