stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Marina di Ragusa, consegnati i trofei del mare
AMBIENTE

Marina di Ragusa, consegnati i trofei del mare

I premi assegnati al giornalista Alessandro Filippini, al dirigente di ricerca Silvestro Greco, all’atleta Vincenzo Michelucci, al critico d’arte Mariachiara Di Trapani, al capitano di Fregata Guardia Costiera Ida Montanaro, al formatore Bruno Frangi, al biologo marino Carmelo Isgrò e all’organizzazione maltese Ngo Zibel
Carmelo Isgrò, Franco Andaloro, Valeria Li Vigni, Ragusa, Cultura
Sul palco i premiati del Trofeo del mare 2021

Consegnati al porto turistico di Marina di Ragusa, i premi della ventunesima edizione del Trofeo del Mare, assegnati a chi si impegna per promuovere o difendere la cultura del mare.
A ricevere il prestigioso premio sono stati Alessandro Filippini, giornalista della redazione mare del Tg2, il dirigente di ricerca Silvestro Greco, l’atleta Vincenzo Michelucci, il critico d’arte Mariachiara Di Trapani, il capitano di Fregata Guardia Costiera Ida Montanaro, il formatore «Acqua e disabilità» Bruno Frangi, il biologo marino Carmelo Isgrò e l’organizzazione ambientale maltese Ngo Zibel. A questi nomisi è aggiunta anche la menzione speciale per Giuseppe Ciraolo che si occupa del coordinamento del progetto Calypso a tutela del mar Mediterraneo tra le sponde della Sicilia e di Malta.

Ai premiati, durante la serata condotta dalla giornalista Isabella Papiro, è andata anche la serigrafia dell’opera originale del maestro Franco Fratantonio, «Immersione», che si richiama al claim di questa edizione: «Uno sogno di libertà infinito… come il mare».

Il mare come luogo di incontro di popoli diversi è stato come sempre il protagonista indiscusso della serata, con riferimenti al Mediterraneo che bagna più Paesi e che ci accompagna fin dalle origini, disegnando profili antropologici, scrivendo pagine di cultura, custodendo i segreti, creando ricchezze, unendoci. Argomenti di cui si continuerà a parlare domenica sera con «Voci dal mare – Dalle sponde del Mediterraneo», un nuovo format del Trofeo del Mare, un racconto a più voci, con testimonianze antiche e recenti di appassionati, esperti, ricercatori, fotografi. La due giorni si sviluppa sotto l’egida della Lega Navale Italiana, e in sinergia con la Marina Militare, la Guardia Costiera, la Soprintendenza del Mare della Regione, la Soprintendenza dei Beni Culturali e Ambientali di Ragusa, il Comune di Ragusa, la Camera di Commercio del Sud Est, il Libero Consorzio Comunale di Ragusa, la Banca Agricola Popolare di Ragusa. La giuria del premio è stata presieduta da Franco Andaloro, direttore del Centro interdipartimentale siciliano della Stazione Zoologica di Napoli, mentre il comitato d’onore è stato presieduto da Valeria Livigni, soprintendente del mare della Regione.

Durante la cerimonia di premiazione anche momenti teatrali con gli attori Giovanna Drago e Giovanni Blundello e con il musicista Daniele Ricca al violino. L’ideatore della manifestazione, Mimmo Pedriglieri, salendo sul palco per i saluti finali, ha dato appuntamento al prossimo anno, sempre lungo la costa iblea. Premiati e premianti non hanno mancato più volte di ricordare Sebastiano Tusa e il suo impegno per il mare.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X