stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Comiso, trovati cinque corpi in un sarcofago del 1453
LA SCOPERTA

Comiso, trovati cinque corpi in un sarcofago del 1453

di
comiso, Ragusa, Cultura
Comiso

Il sarcofago della famiglia Naselli, signori di Comiso dal 1453, contiene i corpi di almeno cinque individui: ci sono degli uomini, certamente una donna ed almeno uno o due bambini. La scoperta è stata fatta qualche giorno fa, nel corso dei lavori di recupero del sarcofago in pietra arenaria (il più antico della provincia di Ragusa) che, secondo la tradizione, avrebbe custodito i resti di Baldassarre I Naselli e della moglie Isabella Bonito Montaperto.

Sul sepolcro del terzo signore di Comiso (nipote di Pietro Antonio detto Periconetto e pronipote del capostipite, Periconio Naselli) ci sono infatti i due stemmi dei Naselli e dei Bonito, ma manca ogni fonte documentale.

Della cappella mausoleo dei Naselli si è occupata a lungo l’archeologa medievista Salvina Fiorilla. Il sarcofago in pietra arenaria si stava sgretolando e l’intervento di recupero, finanziato dall’Ars, è stato affidato alla restauratrice Marinella Cataldi. Oggi i lavori sono coordinati dall’archeologo Carlo Giunta e dall’ex sovrintendente Giorgio Battaglia.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X