stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Scicli, siti culturali aperti ma è polemica

Scicli, siti culturali aperti ma è polemica

Il malessere riguarda la mancata proroga alla Ati Barocco, incarico scaduto il 28 febbraio

SCICLI. Mentre Scicli si attesta a meta turistica per questa Pasqua all'insegna del risparmio, si accende il dibattito attorno all'apertura dei siti culturali dopo la scadenza dell'incarico alla cooperativa Ati-barocco lo scorso 28 febbraio. Da un lato l'Amministrazione comunale che ha trovato, in «zona Cesarini», la soluzione di affidare il servizio a sette Luc, lavoratori di utilità collettiva scelti dall'ufficio politiche sociali, dall'altro il Partito Democratico che ne contesta la scelta. «Dal palazzo Spadaro, alla chiesa di Santa Teresa ed alla stanza di Montalbano saranno aperti per tutto il periodo festivo e per tutto il mese di aprile con sette Luc - spiega il sindaco Franco Susino - lo scorso fine settimana erano stati aperti dal personale dei servizi cultura e turismo evitando, così, disagi ai turisti». Intanto il servizio Cultura ha predisposto il bando di gara per l'affidamento all'esterno del servizio di apertura dei tre siti. La proposta è quella di aggiudicare il servizio all'offerta economicamente più vantaggiosa e secondo il principio dell'offerta migliorativa per l'affidamento in gestione dei servizi relativi alla fruizione e visite guidate nei tre siti. Il coordinamento del circolo Pd osserva: «Un provvedimento "riparatorio" che affida ai Luc il servizio prima gestito da giovani preparati, accoglienti, e anche loro in cerca di un lavoro. Perché non è stato predisposto in tempo il bando di gara o non è stata concessa una proroga, proprio come è stato fatto per il servizio rifiuti per importi di milioni di euro? E perché ora è stato affidato proprio ai Luc mortificando la professionalità acquisita negli anni, la creatività e la voglia di mettersi in gioco dei giovani che hanno fatto impresa. Perché si è adottata una soluzione che comportava una entrata per l'ente? Con quale criterio sono stati 'selezionati' i nuovi operatori?». 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X