stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Educazione stradale con la polizia tra i ragazzi delle scuole di Ragusa
SICUREZZA

Educazione stradale con la polizia tra i ragazzi delle scuole di Ragusa

Ragusa, Cronaca

Nell’ambito delle attività svolte dalla Sezione Polizia Stradale di Ragusa, finalizzato all’attività di promozione dell’educazione stradale negli Istituti d’istruzione della Provincia di Ragusa, ieri  presso l’I.C. “F. Crispi” di Ragusa, a seguito di intercorsi accordi con  la Direzione Scolastica, si è tenuta una lezione di educazione stradale che ha visto coinvolti 136 alunni delle 6 classi di terzo anno della scuola secondaria di primo grado.

La lezione che si è svolta durante la mattinata, oltre agli operatori di Polizia, ha visto la partecipazione del Presidente del locale club Mototurismo, Carmelo Cappello, anche in qualità di istruttore qualificato di motoconduzione, certificato Uisp-Coni, nell’ottica di un protocollo già consolidato di collaborazione, volto ad integrare i contenuti tecnico-didattici riferibili alla guida sicura dei motoveicoli.

L’incontro è stato svolto in presenza con una classe e in contestuale collegamento audio-video con altre 5 classi, nel rispetto delle normative anti-covid ed è stato incentrato sulla definizione della strada, quale area ad uso pubblico destinato alla circolazione dei pedoni, dei veicoli e dei principi generali, delle regole, nonché dei comportamenti da tenere per garantire la propria e altrui sicurezza, da parte di tutti gli utenti che sono contemplati dal Codice della Strada, in particolare dai conducenti e passeggeri dei velocipedi e dei motocicli.

In particolare l’attenzione è stata incentrata sulla necessità di osservare e rispettare la segnaletica stradale; moderare la velocità e adeguarla alle condizioni atmosferiche e della strada; rendersi sempre ben visibili dagli altri utenti della strada; usare sempre i dispositivi di protezione previsti (casco/cintura di sicurezza) nonché abbigliamento adatto a minimizzare le conseguenze di eventuali cadute.  Per raggiungere meglio lo scopo educativo sono stati mostrati una serie di brevi video inerenti i vari argomenti trattati e per ognuno di essi è stato avviato un dibattito continuo con gli studenti con osservazioni, domande e risposte.

L’istruttore Cappello nel suo intervento ha focalizzato in particolare l’attenzione sugli aspetti pratici della conduzione dei mezzi a due ruote e sugli accorgimenti da adottare per ridurre al minimo la possibilità di incorrere in incidenti e su come minimizzare le conseguenze in caso di modalità di impatto moto/auto, di capire il grado di aderenza dell’asfalto e accorgimenti tecnici legati alla guida in sicurezza. A quest’incontro seguiranno ulteriori sessioni presso i principali comprensori didattici della provincia, che costituiranno base di formazione e di dialogo, ad integrazione dei programmi ministeriali connessi al Progetto Icaro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X