stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Le spiagge del Ragusano aperte ai disabili
ACCESSIBILITÀ

Le spiagge del Ragusano aperte ai disabili

di
Ragusa, Cronaca
Maganuco in inverno: la spiaggia sarà attrezzata con le pedane d'accesso per i disabili

Le spiagge accessibili ai disabili dalla strada fino all’ombrellone: in provincia di Ragusa è una realtà. Grazie a strutture attrezzate e all’aiuto dei volontari. Oggi, a Scoglitti, al circolo velico Anemos, è stata presentata la terza edizione di «Mare senza Frontiere 3.0: accessibilità a tutti», presenti anche le Samot di Palermo e Ragusa e le organizzazioni di volontariato. Le spiagge attrezzate per le esigenze dei disabili si trovano a Marina di Ragusa, Marina di Modica, Maganuco, Scoglitti, Marina di Acate, Santa Maria del Focallo, Donnalucata, Pozzallo e Punta Secca.

«Un’iniziativa di civiltà»

A presentare l’iniziativa il manager dell’Asp, Angelo Aliquò, e il commissario straordinario del comune di Vittoria, Filippo Dispenza. Quest’ultimo, in particolare, ha ringraziato i ragazzi dello Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) per la collaborazione fornita.

«Si tratta di un progetto - ha sottolineato Dispenza - che ha una forte valenza sociale perché permette alle persone con fragilità di accedere alla spiaggia in tutta sicurezza. Finché saremo costretti a discutere di iniziative di inclusione sociale, non avremo raggiunto un adeguato livello di civiltà. La Commissione straordinaria ha sempre condiviso e appoggiato queste iniziative che contribuiscono alla realizzazione del bene comune in tutti i settori sociali».

«Il progetto “Mare senza frontiere” - ha spiegato Aliquò - nasce nel 2019 da un’idea dell’Asp di Ragusa, raccolta da chi vive la condizione di disabilità. L’obiettivo è abbattere non solo le barriere fisiche ma anche quelle sociali che impediscono alle persone diversamente abili di accedere alle spiagge durante l’estate. Un programma che utilizza gli operatori socio-sanitari per sostenere e supportare le persone con disabilità. Spazi adibiti per accogliere, sostenere e soddisfare i bisogni speciali contrastando gli ostacoli che impediscono la regolare fruizione degli arenili. Il progetto è frutto della sinergia con i Comuni, il volontariato e il privato».

Come funziona il servizio

«Mare senza frontiere» è destinato a persone in condizione di disabilità, che in assenza di barriere architettoniche possono accedere in spiaggia e fruire gli spazi appositamente attrezzati per andare incontro ai loro bisogni.

Il progetto mira alla predisposizione di percorsi funzionali che riguardano l’arrivo delle persone in condizioni di disabilità fino al posizionamento negli ombrelloni nell’area predisposta con la presenza di operatori socio-sanitari e attrezzature varie.

Le postazioni attrezzate

Ecco la dislocazione delle postazioni attrezzate. Ragusa: Marina di Ragusa-piazza Torre. Modica: Marina di Modica- piazza Mediterraneo e Maganuco. Vittoria: Scoglitti Riviera Lanterna, Circolo Velico Anemos. Acate: Marina di Acate-guardia medica. Ispica: lido Otello, Santa Maria del Focallo. Scicli: Donnalucata, spiaggia di Ponente e lido Aziz. Pozzallo: lido Enrique. Santa Croce Camerina: Punta Secca.

I servizi saranno fruibili dal primo luglio al 31 agosto al mattino (dalle 10 alle 12.30) e di pomeriggio (16.30-19), dal martedì alla domenica. Esclusi i lunedì e il giorno di Ferragosto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X