stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Truffa all'Ue sui contributi agricoli, 15 indagati a Vittoria
GUARDIA DI FINANZA

Truffa all'Ue sui contributi agricoli, 15 indagati a Vittoria

di

Ottenevano dei finanziamenti comunitari per l’impianto e l’ammodernamento delle strutture serricole, ma non ne avevano diritto. La guardia di finanza di Ragusa ha denunciato a piede libero cinque persone che, tra il 2013 ed il 2018, avevano percepito illecitamente contributi comunitari. I cinque devono rispondere di associazione a delinquere finalizzata alla truffa ai danni dell’Unione Europea, all’utilizzo di fatture false, bancarotta fraudolenta e auto riciclaggio.

L’operazione denominata «centoventuno» prende il nome della «Misura 121» della PAC (ammodernamento delle aziende agricole). Gli indagati sono T.G., di 65 anni, imprenditore agricolo, considerato il principale ideatore della truffa. Gli altri quattro, familiari e persone vicine, sono: la figlia T.S., di 38 anni, legale rappresentante di alcune delle società coinvolte nella truffa, Un’altra figlia, T.G., di 30 anni, B.M., di 35 anni, legale rappresentante di alcune delle società coinvolte ed un perito agrario, D.S., di 62 anni, che predisponeva i progetti utilizzati per i finanziamenti.

L'articolo completo sul Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X