stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Interventi dichiarati ma mai effettuati, assolto ex direttore dell'ospedale Civile di Ragusa
TRIBUNALE

Interventi dichiarati ma mai effettuati, assolto ex direttore dell'ospedale Civile di Ragusa

falso, Ragusa, Cronaca
L'ospedale civile di Ragusa

Il chirurgo Ignazio Civello è stato assolto dall’accusa di falsità materiale e ideologica. Il professionista, noto anche per essere stato nella equipe che operò al Gemelli il papa Giovanni Paolo II, è stato direttore della Unità complessa di Chirurgia all’ospedale Civile di Ragusa.

Civello, difeso dell’avvocato Michele Sbezzi, era stato rinviato a giudizio dal giudice per le indagini preliminari per falsità materiale e ideologica in atti pubblici risalenti agli anni 2008/2009 perchè da direttore dell’unità complessa di Chirurgia dell’ospedale civile di Ragusa, secondo l’accusa aveva inserito il suo nome tra i chirurghi che avevano effettuato degli interventi, senza però averli eseguiti.

Un elenco sul quale in parte è intervenuta la prescrizione. Il gip aveva definito il non luogo a procedere perchè il fatto non sussiste per una serie di contestazioni che riguardavano l’occultamento di referti istologici di pazienti rinvenuti poi negli archivi dello stesso ospedale. La sentenza odierna, è stata emessa dal giudice monocratico presso il Tribunale di Ragusa, Vincenzo Ignaccolo; la pubblica accusa rappresentata dal vpo Diana Iemmolo, aveva chiesto la condanna a 3 anni e 6 mesi di reclusione.

Civello lo scorso 11 febbraio, era stato assolto in appello dai reati di concussione, falso e lesioni gravissime per i quali in primo grado aveva subìto la condanna a 7 anni e 6 mesi di reclusione.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X