stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Violenza, tre donne recluse e picchiate si ribellano a Ragusa
POLIZIA

Violenza, tre donne recluse e picchiate si ribellano a Ragusa

Recluse per il coronavirus e bersaglio drammaticamente più facile di violenze. Nel giro di pochi giorni, tra la fine del mese di marzo e la scorsa settimana, ben tre interventi da parte dei poliziotti di Ragusa e di Vittoria che hanno consentito di denunciare ed allontanare tre uomini violenti per gravi maltrattamenti alle conviventi alla presenza di bambini.

Nel primo caso è stata una giovane donna ragusana, da pochi mesi mamma, a riferire le continue violenze fisiche e psichiche subite negli anni dal suo compagno. Ingiurie e maltrattamenti continuati anche alla presenza della piccola bimba di pochi mesi di vita.

La donna, ormai stanca, e per tutelare la figlioletta, ha deciso di rivolgersi all’Ufficio Denunce della questura. Gli uomini dell’Ufficio Prevenzione generale e Soccorso pubblico hanno immediatamente trasmesso un’accurata notizia di reato alla procura di Ragusa che ha richiesto e ottenuto in tempi rapidissimi l’emissione della misura cautelare del divieto di avvicinamento all’abitazione e ai luoghi frequentati dalla donna.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X