POLIZIA

Caporalato, blitz nel Ragusano: denunciati due titolari di aziende agricole

di

Due titolari di un'azienda agricola di Santa Croce Camerina sono stati denunciati per sfruttamento della manodopera. Gli agenti della squadra mobile di Ragusa e dei commissariati di Comiso e Modica hanno sottoposto a controllo più serre per decine di migliaia di metri quadri.

Due aziende sottoposte a controllo, una a Marina di Marza, a Ispica, l'altra a Santa Croce Camerina. I poliziotti hanno verificato le posizioni di 35 lavoratori: 5 donne, 20 tunisini, 10 rumeni e 5 italiani, tutti assunti regolarmente, ma in un'azienda sottopagati e sfruttati. L'azienda di Ispica si è rivelata un'azienda virtuosa.

Mentre a Santa Croce Camerina  sono stati trovati molti dei lavoratori costretti, dallo stato di necessità, a vivere in strutture site all’interno dell’azienda. Le casette erano abusive ma in questo caso non erano in condizioni fatiscenti.

Le dichiarazioni dei lavoratori, tutti tunisini, sono apparse veritiere in quanto omogenee. I braccianti agricoli erano tutti sottopagati rispetto a quanto previsto dal contratto collettivo. Al termine i datori di lavoro un italiano e un tunisino sono stati denunciati per sfruttamento della manodopera.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X