DA GDS IN EDICOLA

Modica, i netturbini da 4 mesi senza stipendio: l'Igm ha promesso un acconto entro marzo

di
igm, modica, netturbini, Ragusa, Cronaca

Da 4 mesi sono senza salari. Per questo motivo gli operatori ecologici della Igm, che gestisce il servizio di igiene urbana a Modica, ieri si sono fermati protestando per il mancato rispetto dell’accordo del 7 febbraio scorso con il quale veniva stabilito un piano di rientro degli stipendi arretrati.

"Il verbale sottoscritto fra il Comune e l'Impresa affidataria del servizio è stato disatteso – dicono i segretari di Fit Cisl, Fp Cgil e UilTrasporti Nino Giannone, Salvatore Tavolino e Silvio Balsamo – il piano di rientro prevedeva l’accredito della prima rata entro il 28 febbraio scorso. Nulla, invece, hanno percepito i lavoratori che continuano ad operare, con responsabilità e senso civico, nonostante debbano ancora ricevere lo stipendio del mese di novembre. Chiediamo un immediato intervento del sindaco sottoscrittore di quell’accordo perché i lavoratori hanno tutto il diritto di veder rispettato un piano di rientro che li coinvolge direttamente. Saremo al loro fianco fino a quando non verranno rispettati i loro diritti".

Una situazione pesante per gli operatori ecologici che debbono percepire 4 mensilità arretrate, a partire dal mese di novembre dello scorso anno. Dal sindaco Ignazio Abbate l'assicurazione che la certificazione del Durc è in lavorazione e che il pagamento di almeno parte degli stipendi avverrà nei prossimi giorni.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X