stampa
Dimensione testo
POLIZIA E CARABINIERI

Ragusa, due persone arrestate per resistenza a pubblico ufficiale

di

Due persone sono state arrestate a Ragusa per resistenza a pubblico ufficiale. Si tratta di un 32enne e di un 24ene, già noti alle forze dell'ordine.

Nelle notte di domenica è arrivata al 112 una richiesta di intervento per una rissa in Piazza Poste. Immediatamente una pattuglia della Compagnia Carabinieri di Ragusa ed una della Squadra Volanti della Questura sono intervenute sul posto ma non hanno trovato nessuno a parte due ragazzi che hanno riferito di aver assistito ad una lite tra un uomo che, probabilmente ubriaco, barcollava ed era andato ad importunare un gruppo di ragazzi lì presenti.

La discussione era successivamente degenerata e tutti erano venuti alle mani. Ad avere la peggio secondo il racconto dei testimoni era stato proprio quell’uomo che era rovinato a terra e dopo qualche secondo si era rialzato ed era andato via dalla piazza malconcio e barcollante.

Dopo un'ora è giunta un'altra segnalazione ai carabinieri che sono intervenuti  presso una panineria in Corso Vittorio Veneto dove due uomini in stato di agitazione stavano importunando il personale dipendente. I due, uno dei quali corrispondente alla descrizione dei testimoni della rissa in Piazza Poste e che mostrava i segni di una colluttazione in viso e sulle braccia, alla vista della pattuglia pronunciavano frasi ingiuriose e quando i carabinieri chiedevano loro i documenti, al fine di identificarli, questi riferivano di non esserne in possesso per poi fornire parzialmente le proprie generalità.

Poiché l’esercizio pubblico era in chiusura entrambi venivano invitati dai gestori a lasciare il locale ma questi, visibilmente alterati si rifiutavano al punto di render necessario l’intervento dei militari che li accompagnavano all’esterno del locale. A supporto della pattuglia dei militari è intervenuta la volante della Questura.

Ulteriormente agitatisi ai due inveivano contro i carabinieri ed i poliziotti con frasi ingiuriose e minacciose tanto che gli agenti hanno deciso di accompagnarli in caserma. A quel punto gli uomini hanno opposto resistenza ad entrare nella volante, spintonavano gli operatori e tentavano di dare loro delle testate, tanto che uno dei militari è caduto a terra ed a seguito della caduta ha riportato lesioni guaribili in 8 giorni.

Uno dei poliziotti, pur di neutralizzarli ed evitare che potessero provocare più serie lesioni alle pattuglie, ha utilizzato lo spray al peperoncino in dotazione. Non senza difficoltà, le pattuglie sono riuscite infine ad ammanettare i due esagitati ed a condurli presso la caserma del Comando Provinciale dei Carabinieri per procedere al loro arresto.

I due arrestati, entrambi ragusani di 32 e 24 anni, sono già noti alle Forze di Polizia e sono stati protagonisti in passato di altri episodi di violenza. Per entrambi il magistrato ha disposto gli arresti domiciliari.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X