stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Ragusa, la crisi idrica è dietro l'angolo
IL CASO

Ragusa, la crisi idrica è dietro l'angolo

di

RAGUSA. Nonostante i picchi fino a centomila presenze, a Marina la situazione dal punto di vista dell' approvvigionamento idrico è nella norma. A Ragusa, invece, le sofferenze sono in più zone, soprattutto nella parte alta della città. Il motivo? Le sorgenti sono quasi agli sgoccioli e proprio nella parte alta, provenendo il prezioso liquido dalla parte a valle, fatica ad arrivare. Ci sono sorgenti che di norma offrono circa cento litri d' acqua al secondo che in questi giorni ne pompano al massimo una trentina.
Basta dare un' occhiata alla diga di Santa Rosalia per comprendere come si è in piena emergenza siccità. A questo va aggiunto un argomento già sollevato in altre circostanze.

Le zone di contrada Selvaggio e dintorni in questi anni si sono popolate di centinaia e centinaia di villette. Un enorme aumento di richiesta d' acqua per le migliaia di nuovi abitanti in quelle zone. E a questo si aggiunge ancora il fatto che si tratta di villette, quasi tutte con giardino, che richiedono enormi flussi d' acqua specialmente in estate.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI RAGUSA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X