stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Intimidazione, 400 ettari di ulivi distrutti tra Modica e Pozzallo
INDAGA LA POLIZIA

Intimidazione, 400 ettari di ulivi distrutti tra Modica e Pozzallo

di

RAGUSA. Strage di alberi di ulivo e di carrubo in un' area di 400 ettari tra Modica e Pozzallo e in un piccolo appezzamento di terreno a Donnalucata. Ignoti iniettano sostanze diserbanti sulle radici degli alberi, bruciandoli ed uccidendoli. Oppure utilizzano un trapano per iniettare direttamente dentro i tronchi liquidi tossici, che si espandono lentamente fino alle foglie. Il risultato è micidiale: alberi ancora giovani si anneriscono e perdono le foglie.

È una vera e propria strage che si registra da qualche mese ma che adesso registra una escalation eccezionale con interventi a macchia di leopardo per rendere più difficile l' intervento delle forze di polizia allertate dai proprietari.

Dopo gli accertamenti fatti è stata esclusa l' ipotesi parassitaria considerato che la tossicosi e la degenerazione fogliaria si trovano di fatto a macchia di leopardo, per quanto estesa e in continua progressione e contemporanea anche a fatti criminosi minori come danneggiamenti a muri a secco o di cancelli in legno , all'interno dell' appezzamento di terreno preso di mira.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X