stampa
Dimensione testo
STRAGE IN BANGLADESH

Santa Croce, bandiere a mezz'asta per imprenditrice catanese uccisa a Dacca

SANTA CROCE CAMERINA. Sul balcone del comune di Santa Croce Camerina campeggiano tre bandiere a mezz'asta: quella siciliana, quella italiana e quella europea: disposizioni del sindaco Franca Iurato per la morte di Adele Puglisi, 54 anni, originaria di Santa Croce Camerina, rimasta vittima nell'attentato terroristico a Dacca.

«Siamo tutti addolorati per la morte di una nostra concittadina, avvenuto in modo così cruento - dice il sindaco - sono vicina alla famiglia, per quanto possa servire».

Il fratello di Adele, Matteo, colto da malore alla notizia, aspettava ansioso il rientro della sorella. La famiglia si era riunita a Punta Secca, frazione balneare di Santa Croce, nella casa paterna, pronta ad accogliere Adele per trascorrere insieme l'estate. Adesso aspettano dalla Farnesina notizia sul rientro della salma così che la famiglia possa adoperarsi per il funerale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X