stampa
Dimensione testo
PROCESSO

Caso Loris, Veronica parlerà davanti al giudice

di

RAGUSA. Al via domani mattina alle 9 in Tribunale a Ragusa il processo con il rito abbreviato condizionato alla perizia psichiatrica ai danni di Veronica Panarello, accusata di avere ucciso il figlio Loris Stival il 29 novembre del 2014 e di avere nascosto in cadavere in contrada Mulino Vecchio, alle porte di Santa Croce Camerina. L' udienza dovrebbe essere dedicata all' esame della perizia psichiatrica redatta da Roberto Catanesi, ordinario di Psicopatologia forense all' università di Bari ed Eugenio Aguglia, professore ordinario di Psichiatria all' ateneo di Catania.

È molto probabile però che ad inizio dei lavori Veronica Panarello, difesa dall' avvocato Francesco Villardita, chieda di fare dichiarazioni spontanee per fare entrare nel processo le sue dichiarazioni rese dapprima ai periti e poi al pm Marco Rota. La signora Panarello lo scorso gennaio ha accusato il suocero, Andrea Stival, di avere ucciso il bambino per impedirgli di rivelare una loro presunta relazione, che l' uomo ha sempre negato anche davanti al pm che lo ha indagato come atto dovuto. Il nonno è parte civile nel processo ai danni di Veronica Panarello ed è assistito dall' avvocato Francesco Biazzo.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI RAGUSA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X