stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca «Furti agli anziani a Comiso»: tre condannati
TRIBUNALE

«Furti agli anziani a Comiso»: tre condannati

di

COMISO. E' finito con tre condanne il processo con il rito abbreviato ai danni dei tre presunti ladri comisani scoperti grazie ai fidanzatini «detective» il 21 novembre. Il giudice unico del Tribunale ha condannato alla pena di due anni, cinque mesi e dieci giorni di reclusione Jacopo Verzeroli, 34 anni, accusato di più episodi; un anno e sei mesi sono stati inflitti ad Andrea DAngelo, 28 anni; un anno e due mesi a Pietro Ingrao, 19 anni, quest' ultimo raggiunto l' anno scorso dall' obbligo di dimora a Comiso. Verzeroli è difeso dall' avvocato Giuseppe Di Stefano; D' Angelo dall' avvocato Maurizio Catalano; Ingrao dall' avvocato Biagio Marco Giudice.

Il pm Antonella Iovino aveva chiesto la condanna di Verzeroli a 3 anni, per D' Angelo aveva invocato un anno e 9 mesi di reclusione e per Ingrao un anno e 6 mesi. Dopo la camera di consiglio il giudice Ivano Infarinato ha condannato il terzetto seppur riducendo le pene rispetto alle richieste dell' accusa, concedendo a Verzeroli, l' unico che si trovava in carcere, i domiciliari come chiesto dall' avvocato Di Stefano, nonostante il parere negativo della Procura.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI RAGUSA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X