stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Contrada Nave al buio, il Comune "taglia" la luce
MARINA DI RAGUSA

Contrada Nave al buio, il Comune "taglia" la luce

di

RAGUSA. Luci “spente” in contrada Nave a Marina di Ragusa. Da giorni i tecnici del Comune di Ragusa hanno interrotto l’accensione dei fari. Un contenzioso che si trascina da 20 anni tra i residenti di contrada Nave, all’estrema periferia di Marina di Ragusa, e il Comune. Un’area privata, con una precedente lottizzazione, con i pali della pubblica illuminazione che dovranno essere regolarizzati e rispondere a tutti i requisiti previsti per legge. L’impianto di pubblica illuminazione, successivamente, sarà consegnato al Comune. Un iter lungo e farraginoso con i residenti che hanno voluto fare sentire la propria voce sin dentro palazzo di città.

«Abbiamo voluto ascoltare le legittime richieste dei cittadini – spiega l’assessore ai Lavori pubblici, Salvatore Corallo -, precisando che si tratta di un’area privata, di una o più lottizzazioni, che non è stata, di fatto, mai regolarizzata. E non si comprende il motivo per il quale il Comune di Ragusa debba pagare la bolletta della luce della pubblica illuminazione. L’Amministrazione comunale e i tecnici stanno effettuando i necessari controlli.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X