stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Furto con il ferimento di un ladro a Modica: sentenza di condanna
TRIBUNALE

Furto con il ferimento di un ladro a Modica: sentenza di condanna

di

MODICA. È finito con la condanna alla pena pari a 4 anni e quattro mesi il processo per uno dei cinque stranieri arrestati dai Carabinieri di Modica in flagranza di reato lo scorso 7 gennaio dopo un tentato furto in abitazione. Si tratta di quello che, secondo l’accusa, ha innescato una colluttazione con un militare durante la quale dalla pistola di ordinanza è partito un colpo accidentale che lo ha ferito a una gamba. Si tratta del libico, Mohamed Hassan El Hamadi, 35 anni, accusato anche di detenzione di un coltello di genere vietato, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Per guadagnarsi la fuga, infatti, secondo l’accusa, ha tentato di accoltellare un carabiniere.

Il giudice unico lo ha condannato per tentato furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale contestandogli la recidiva non specifica. A difenderlo è stato l’avvocato Giovanni Favaccio. Il pm Adelaide Mandara aveva chiesto la condanna del libico a 4 anni di carcere.
Per gli altri quattro Chiheb Fodha, 36 anni, Majri Dakhil, 37 anni, Amara Lotfi, 29 anni, Mejri Saddam, 24 anni, tutti tunisini, il processo di primo grado era finito con condanne per complessivi 8 anni e 6 mesi nell’aprile scorso. Per loro il processo d’Appello è stato già fissato per venerdì prossimo.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X