STALKING

Minacce e pedinamenti, lei lo denuncia: un arresto a Vittoria

Le indagini svolte dai Carabinieri hanno consentito alla magistratura iblea di emettere il provvedimento di custodia cautelare in carcere per i reati di atti persecutori

VITTORIA. I Carabinieri di Vittoria hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, nei confronti di un vittoriese di 38anni, emessa dal Tribunale di Ragusa, che ha concordato con le risultanze investigative dei militari, a seguito di una denuncia sporta dalla vittima, presso la stazione carabinieri di Vittoria.

La donna, una trentenne vittoriese, era ormai arrivata al limite della sopportazione. Continuava a subire minacce, coercizioni di ogni genere e veniva pedinata continuamente dallo «stalker», atteggiamenti di violenza, questi, che hanno determinato nella donna un radicale cambiamento delle proprie abitudini di vita e un perenne stato d'ansia e di timore per la propria incolumità e per quella dei figli minori.

Allo stalker, il Tribunale di Ragusa aveva già imposto il divieto di avvicinamento alla ex moglie, divieto tuttavia disatteso in più occasioni dallo stesso.

Le indagini svolte dai Carabinieri hanno consentito alla magistratura iblea di emettere il provvedimento di custodia cautelare in carcere per i reati di atti persecutori, noto come «stalking» e di violenza sessuale, dei quali si è reso responsabile.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X