stampa
Dimensione testo
TRIBUNALE

"Cani killer" a Scicli, chiesti cinque anni e mezzo per l'ex sindaco

SCICLI. La richiesta di condanna a cinque  anni e mezzo di reclusione per l'ex sindaco di Scicli, Giovanni  Venticinque, è stata avanzata dal pm Alessia La Placa, al  termine della sua requisitoria, nell'ambito del processo sui  cani killer del "Pisciotto" (contrada sciclitana nella zona di Sampieri) che il 15 ottobre 2009  aggredirono e uccisero il bambino modicano, Giuseppe Brafa di 10  anni.   Giovanni Venticinque deve rispondere del reato di omicidio  colposo in concorso.

La pena complessiva chiesta per tutti gli  altri imputati tra i quali il tenutario del canile e dirigenti  del comune di Scicli è di 28 anni di carcere. Nei prossimi  giorni sono previste le arringhe difensive, prima della camera  del consiglio. Il processo scaturito da quei drammatici fatti  verificatisi nel 2009 tra contrada Pisciotto e la spiaggia di  Sampieri è alla battute finali. Brafa fu sbranato vivo mentre  pedalava in bici da un branco di randagi, gli stessi che qualche  giorno dopo aggredirono anche una turista tedesca che faceva  jogging di buon mattino sulla spiaggia di Sampieri, sfregiandole  il viso e lasciandole ferite di cui ancora oggi porta le  cicatrici, ma che fu salvata tempestivamente dall'intervento di  un carabiniere.

© Riproduzione riservata

TAG: , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X