stampa
Dimensione testo
POLSTRADA

Ragusa, la prevenzione "paga": automobilisti più cauti al volante

di

RAGUSA. La prevenzione così come le repressione pagano. La Polizia Stradale di Ragusa esegue ogni anno oltre 1200 controlli con l’alcoltest e quelli positivi sono all’incirca il 10%. Si passa dai 130 del 2009, ai 153 dell’anno successivo, ai 203 e 201 del 2011 e 2012, ai 179 del 2013 ai 90 del 2014 ai 46 dei primi sei mesi di quest’anno. «Già nel 2010 - afferma il comandante della Sazione di Ragusa, Gaetano Di Mauro - dicevo cosa fare per ridurre le mortalità sulle strade. Tutto sommato i numeri ci danno ragione, perché gli incidenti mortali sono di minuiti notevolmente. Perché? La rete viaria è sempre angusta, è migliorata invece la qualità delle vetture, una maggiore coscienza dei giovani e le regole rigide per gli autotrasportatori sottoposti a continui controlli».

Nonostante tutto, l’Italia è dietro a Spagna e Francia. «La Spagna - continua il vice questore Di Mauro - effettua controlli alcoltest 4 volte più di noi e la Francia 8 volte. Le cause mortali sono la guida in stato di ebbrezza, le cinture non allacciate e l’alta velocità». I numeri delle sanzioni per il mancato uso delel cinture parlano di 1247 sanzioni nel 2009, 1173 l’anno dopo, 1589 nel 2011, 1718 dodici mesi dopo, 1143 nel 2013, 1122 nel 2014 e 628 nel primo semestre di quest’anno.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X