stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Droga: ricercato a Venezia, albanese arrestato per spaccio a Ragusa
GUARDIA DI FINANZA

Droga: ricercato a Venezia, albanese arrestato per spaccio a Ragusa

RAGUSA. I finanzieri del comando provinciale di Ragusa hanno arrestato Zhuri Astrit, 33enne albanese, per spaccio di stupefacenti. Era ricercato dalla procura di Venezia. Aveva nascosto le dosi da vendere nelle fessure della parete di un edificio abbandonato vicino via Miramare. I militari hanno trovato tre involucri di cocaina.

Qualche giorno fa, anche Gaetano Abbate, di 33 anni, di Vittoria, vicino per gli investigatori al clan Dominante della Stidda, è stato arrestato dalla Polizia di Ragusa perchè deve espiare una pena di 4 anni e sette mesi di reclusione nell'ambito del procedimento scaturito dall'operazione denominata «Tsunami» del 2008 condotta contro 68 presunti trafficanti di droga.

L'ordine di esecuzione della carcerazione è stato emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte D'Appello di Catania. L'operazione «Tsunami», coordinata dalla  Procura Distrettuale Antimafia di Catania e condotta dalla Squadra Mobile di Ragusa con la partecipazione del Commissariato di Vittoria, fu condotta a Ragusa e nelle province di Milano, Palermo, Catania, Reggio Calabria, Caltanissetta, Salerno, Lecce, Siracusa, Varese, Vibo Valentia ed Enna. Le indagini permisero di individuare gli appartenenti a due organizzazioni criminali dedite al traffico di stupefacenti, ciascuna caratterizzata da propri canali di approvvigionamento e proprie «piazze» di spaccio, dirette ed organizzate da componenti del clan Dominante e del clan Piscopo riconducibile a Cosa Nostra gelese. I sodalizi criminali avevano come base operativa Vittoria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X