stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Neonato morto dopo vaccino a Ragusa, l'autopsia: era cardiopatico
PROCURA

Neonato morto dopo vaccino a Ragusa, l'autopsia: era cardiopatico

RAGUSA. Si è conclusa l'autopsia sul neonato morto in un ospedale di Ragusa dopo la vaccinazione. L'esame medico legale, eseguito dal dottor Francesco Coco e dal prof. Massimo Tirantelli, ha accertato che il piccolo soffriva di una cardiopatia congenita, della quale durante gli accertamenti sono state trovate tracce evidenti. L'autopsia sarà conclusa con esami istologici. Il referto sarà pronto entro 60 giorni.

Il neonato è deceduto il 29 giugno scorso nell'ospedale 'Paternò Arezzo' di Ragusa, dove era stato ricoverato dopo la somministrazione di un vaccino obbligatorio. In seguito alla denuncia dei genitori sono state avviate le indagini dei carabinieri, coordinati dal sostituto procuratore Valentina Botti.

Militari dell'Arma hanno acquisito la cartella clinica del neonato ed hanno notificato alle parti interessate, oltre dieci persone tra personale dell'ospedale e dell'Asp di Ragusa, un avviso di conferimento d'incarico per l'autopsia, prevista per oggi. L'inchiesta della Procura e le indagini dei carabinieri, si spiega in una nota, sono "mirate a stabilire con certezza le cause della morte del bimbo, al fine di far luce su eventuali responsabilità di colpa medica da parte dello staff dell'ospedale o del personale dell'Asp di Ragusa che ha provveduto alla somministrazione dei vaccini, cui apparentemente sembrerebbe essere stato conseguente il decesso".

Il neonato di due mesi morto il 29 giugno scorso nell'ospedale 'Maria Paternò Arezzo' aveva una "malformazione cardiaca congenita". Lo afferma la direzione aziendale dell'Asp di Ragusa, precisando che in piccolo paziente era stata ricoverato il 26 giugno scorso, la sera prima del decesso. "All'atto del ricovero - scrive l'Asp 7 di Ragusa in una nota - il piccolo presentava condizioni gravi, con diagnosi precedente di 'malformazione cardiaca congenita'. Approntate, immediatamente, le cure del caso il bambino è stato trasferito nella divisione di neonatologia e Unità terapia intensiva neonatale dove alle 6,45 si registrava il decesso".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X