stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Acate, no ai migranti nell'ex collegio delle suore
L'EMERGENZA

Acate, no ai migranti nell'ex collegio delle suore

di

ACATE. «No alla presenza dei migranti nell'ex collegio delle suore del Sacro Cuore, ma siamo pronti a discutere un'altra soluzione per ospitarli». Il sindaco di Acate Franco Raffo lancia l'operazione «verità» a proposito dell'immobile dove attualmente sono ospitati circa 30 richiedenti asilo.

«Metà dell'ex convento è di proprietà del Comune — spiega il primo cittadino— e nei locali abbiamo predisposto classi di scuola materna ed elementare e un centro anziani. L'altra metà, invece, di proprietà di privati, è stata data in affitto alla fondazione "San Giovanni Battista" di Ragusa che ospita i migranti. Proprio ieri ho spedito una lettera al Prefetto comunicando che siamo disponibili a discutere per trovare insieme un'altra soluzione, ma al contempo ritengo che non possano rimanere là, in considerazione della presenza attigua di bambini ed anziani. A luglio dell’anno scorso — tuona il sindaco — ho anche denunciato pubblicamente la possibilità che qualcuno potesse speculare sull'ex collegio ed oggi purtroppo è troppo tardi per intervenire».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X