stampa
Dimensione testo
POLIZIA

Minorenne dice al fidanzato che è incinta e lui la picchia

Gli agenti hanno accertato che la ragazza non voleva essere abbandonata e voleva continuare a stare con il fidanzato nonostante il rifiuto verbale e fisico

RAGUSA. Aveva appena detto al fidanzato di 19 anni che era incinta e lui l'ha colpita a calci e pugni. È accaduto ad una ragazzina di 15 anni a Ragusa, in Viale delle Americhe, dove fortunatamente sono intervenuti due agenti della Polizia di Stato liberi dal servizio, che hanno bloccato il giovane, che è stato denunciato per percosse aggravate.

Gli agenti hanno accertato che la ragazza non voleva essere abbandonata e voleva continuare a stare con il fidanzato nonostante il rifiuto verbale e fisico. Dopo che i due sono stati identificati agli agenti hanno detto che non sapevano come tornare a casa perchè lui era senza patente e lei ancora troppo piccola. Gli agenti allora hanno avvertito i genitori.

Il giovane è tornato a casa a piedi mentre la ragazza è stata accompagnata dai genitori, ai quali è stata affidata. Il padre e la madre della ragazzina hanno inoltre chiesto aiuto agli agenti perchè la figlia aveva da sempre dato parecchie preoccupazioni e perchè quanto avvenuto era solamente uno degli ultimi episodi.

Hanno raccontato che più volte avevano detto alla figlia di lasciare quel ragazzo violento che la malmenava, ma lei non voleva in alcun modo lasciarlo nonostante le violenze. Con l'aiuto di una psicologa, contattata dagli agenti della squadra mobile la ragazza si è resa conto del provvidenziale intervento dei due poliziotti. Del caso si sono fatti carico i servizi sociali, che hanno dato seguito alle richieste di aiuto della famiglia per un'assistenza nella crescita della giovane.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X