stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Marina di Ragusa, la spiaggia di Santa Barbara inghiottita dal mare
PETIZIONE

Marina di Ragusa, la spiaggia di Santa Barbara inghiottita dal mare

di
Petizione consegnata da Giorgio Mirabella al Comune per utilizzare la sabbia dragata dal porto nella necessaria opera di ripascimento del litorale

MARINA DI RAGUSA. L’ultimo lembo di arenile è stato inghiottito dalle mareggiate. La spiaggia di Santa Barbara, a Marina di Ragusa, non esiste più. Solo un ammasso di pietre con parte della strada che rischia di franare giù. L’erosione del mare ha cancellato intere porzioni di spiaggia e senza alcun intervento di ripascimento e di barriere protettive a mare sarà difficile restituire alla pubblica fruizione la spiaggetta. Dal fondale sono riemersi gli scogli che, in passato, era ricoperti da un ampio strato di sabbia. Il consigliere comunale Giorgio Mirabella invita la società che gestisce il porto turistico e l’amministrazione comunale a predisporre il riempimento della spiaggia di Santa Barbara con parte della sabbia dragata dal porto.

«In previsione dell’imminente dragaggio del porto turistico di Marina – dice Mirabella - chiederemo al Comune, attraverso un ordine del giorno, di utilizzare la sabbia dragata e filtrata per riempire la spiaggia di Santa Barbara. Si tratta di un piccolo intervento, con qualche costo aggiuntivo, relativo alle spese di trasporto con i camion fino a Santa Barbara che dista appena un chilometro di distanza. In passato, la sabbia dragata, è stata utilizzata per riempire la prima spiaggia antistante il porto turistico, accanto allo stabilimento balneare Ola». In consiglio comunale, entro la fine del mese, si discuterà dell’ordine del giorno relativo agli interventi di ripascimento e messa in sicurezza della spiaggia di Santa Barbara.

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X