stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Bimbo morto a Santa Croce, parla il cacciatore: "Rifarei tutto altre cento volte"
LA DICHIARAZIONE

Bimbo morto a Santa Croce, parla il cacciatore: "Rifarei tutto altre cento volte"

Orazio Fidone, che due giorni fa ha trovato il corpo di Loris Stival, in contrada Mulino Vecchio, è stato sentito per quattro ore di fila ieri in questura, come persona informata sui fatti

SANTA CROCE CAMERINA. «Rifarei quello che ho fatto non una, ma cento volte». Così il cacciatore, Orazio Fidone, che due giorni fa ha trovato il corpo di Loris Stival, in contrada Mulino Vecchio a Santa Croce Camerina.

«Non mi pento di essermi alzato dalla poltrona, di aver preso la macchina e di essere andato a cercarlo - aggiunge - anzi, mi meraviglio di come qualcun altro non abbia pensato a quel posto».

L'ex dipendente Enel è stato sentito per quattro ore di fila ieri in questura, come persona informata sui fatti, la sua auto è stata sequestrata, ma non risulta indagato.

«Stanno acquisendo tutte le informazioni possibili e immaginabili che possano servire a capire cosa sia veramente successo quel sabato - sottolinea - ma io sono tranquillo, e a disposizione degli inquirenti».

«Ho ricevuto - rivela - la solidarietà di tutta la cittadinanza per lo stress al quale sono sottoposto da giorni, la gente mi chiama per sapere come sto, ma io sto bene, bisogna pensare a capire cosa è successo veramente. Non so se dietro ci sia qualcuno, so soltanto che è una vera disgrazia».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X