Serata di inediti a X Factor: Esposito bocciato, il siciliano Licitra canta "In the name of love"

MILANO. E’ cominciato all’insegna della musica dei Negramaro il quinto appuntamento con i live di X Factor.

Il gruppo, fresco di pubblicazione del nuovo lavoro di inediti intitolato 'Amore che torni', ha inaugurato la serata alla X Factor Arena ripercorrendo per immagini le tappe iniziali di una fortunata carriera e con un medley di loro brani cantati assieme agli otto concorrenti rimasti in gara nella battaglia a suon di note del talent di casa Sky.

La quinta puntata dal vivo era anche quella tanto attesa dai concorrenti, chiamati ad esibirsi per la prima volta in gara con i loro brani inediti, protagonisti della prima e combattuta manche.

Ad inaugurare la competizione, questa volta è toccato a Lorenzo Licitra, alle prese 'In the name of love' (sopra il video dell'esibizione), brano firmato per lui dall’autore Fortunato Zampaglione, già penna delle canzoni di Marco Mengoni, Francesco Renga e molti altri 'big' della canzone italiana.

Come secondo inedito in gara, gli affezionati di X Factor hanno invece potuto sentire quello di Gabriele Esposito, 'Limits', scritto e arrangiato direttamente dal concorrente.

«La sua canzone - ha detto il giudice Fedez - parla di limiti, nel momento in cui Gabriele li sta superando in questa gara».

Attesi alla prova degli inediti erano anche i Maneskin, amati fino a questo punto sia dal pubblico che dai bookmakers, alle prese con le note di 'Chosen', brano composto in proprio così come anche la produzione è stata fatta direttamente dalla band di Damiano e soci.

«Loro sono finalmente qualcosa di diverso non solo per X Factor - ha detto il giudice e coach della squadra Manuel Agnelli - ma anche per la musica italiana».

In italiano ha invece scelto di esibirsi Andrea Radice, con un inedito nel quale si è trovato più a suo agio rispetto alle passate prove e intitolato 'Lascia che sia'.

«Finalmente lo sentiamo cantare in italiano - ha detto Levante - e ha tirato fuori tutto il soul che fa parte del suo percorso».

L’inedito tagliato su misura da Levante per la 'sua' Rita Bellanza è invece 'Le parole che non dico maì, che per la prima volta ha messo d’accordo tutti i giudici sul fatto che l'aspirante talento Bellanza ha molte carte da giocarsi nel mondo della musica. Di discriminazione e diffidenze parla invece 'The story' di Samuel Storm, scritta in proprio dal sesto concorrente in gara della serata.

«Ogni volta che ti vedo sul palco penso alla fiducia che ho messo in te - ha detto Fedez a proposito del suo concorrente - è ogni volta che ti vedo esibirti del palco sono fiero di lui».

La formazione dei Ros, ancora in quota Agnelli, per l’occasione di esibirsi ad X Factor con un inedito sono saliti in scena sulle note di 'Rumore', brano e dichiarazione d’intenti per il gruppo di Camilla, la cantante, e soci.

«Il percorso dei Ros è coerente - ha detto Levante - e rappresenta il rumore che vogliono fare, dagli arrangiamenti fino all’estetica della band». Ultimo ad esibirsi nella prima manche di gara dedicata agli inediti, Enrico Nigiotti, sul palco accompagnato dalla sua chitarra e dal racconto della sua 'L'amore è'.

Spartiacque tra le due manche del quinto live, il ritorno in scena dei Negramaro, questa volta alle prese con il singolo 'Fino all’imbrunire', ovvero quello che ha anticipato il nuovo album al completo. A fine manche e alla chiusura del televoto, il concorrente meno apprezzato dal pubblico da casa è risultato essere Gabriele Esposito, rinviato al ballottaggio di fine serata. Molto più veloce del solito è stata invece la seconda manche della puntata, grazie al meccanismo delle sette esibizioni in rapida successione di tutti gli aspiranti talenti, tranne quello già designato al ballottaggio.

Per la nuova carrellata di esibizioni, ogni giudice ha affidato ai propri concorrenti in gara un nuovo brano, pescato tra successi della musica internazionale ed italiana. Se per Samuel Storm è stata la volta di interpretare a modo suo 'Rolling in the deep' di Adele, i Ros se la sono vista con Song2 dei Blur, Rita Bellanza con 'Aguas de marcò firmata Tom Jobim, e ancora Andrea Radice con 'Can't stop the feeling' di Justin Timberlake e Lorenzo Licitra con 'Somebody that I used to know' di Gotye. Gli ultimi due ad esibirsi, i Maneskin ed Enrico Nigiotti, si sono confrontati invece rispettivamente con 'Take me out' dei Franz Ferdinand e l’italianissima 'L'isola che non c'è' di Edoardo Bennato. Il verdetto della seconda tornata di televoto ha deciso che al ballottaggio assieme ad Esposito sarebbe andata Rita Bellanza, che nello scontro finale ha avuto la meglio sul collega.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X