ARTE

Comiso ricorda il pittore Salvatore Fiume

Nel presbiterio della basilica, si trovano le due grandi tele, «La Natività» e «La Resurrezione», che Fiume realizzò per la sua città natale
arte, comiso, fiume, Ragusa, Cultura
Salvatore Fiume Lo studio del pittore, 1989

COMISO. Comiso ricorda Salvatore Fiume, a cento anni dalla sua nascita. Il celebre pittore, trapiantato a Milano, era nato a Comiso il 23 ottobre 1915. Per ricordarlo, il Rotary Club ha organizzato un appuntamento nella Basilica dell'Annunziata, tanto cara al pittore e ricordata sia in alcune sue opere che nel romanzo «Comiso Viva». Inoltre, nel presbiterio della basilica, si trovano le due grandi tele, «La Natività» e «La Resurrezione», che Fiume realizzò per la sua città natale.

Il presidente del Rotary, l'ex sindaco Giuseppe Alfano, spiega: «La serata è un pò conferenza, un pò cenacolo culturale dal vago sapore informale perchè così sarebbe stata preferita dal Maestro. Il luogo prescelto sembra il più logico: è nota la devozione alla Madonna Annunziata, testimoniata da scritti e opere pittoriche, e a quella chiesa, l'Annunziata di  Comiso, nella quale Salvatore Fiume ha speso gran parte dei suoi anni trascorsi a Comiso».

© Riproduzione riservata

TAG: , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X