PIO LA TORRE

Comiso, in crescita i passeggeri all'aeroporto

di

COMISO. Centotrentamila passeggeri nei primi cinque mesi dell'anno; erano stati 98.000 nello stesso periodo dello scorso anno per un incremento di circa il 30%. Questi i numeri dell'aeroporto di Comiso oggi: a 2 anni dall'apertura, il «La Torre» non ha ancora un'identità precisa. Nonostante mille problemi, però, lo scalo continua a crescere. È uno scalo satellite rispetto a Catania, lo start up iniziale sembra essersi fermato e non sono più state annunciate nuove rotte.

C'è la spada di Damocle dell'inserimento dello scalo nel piano nazionale aeroporti e dell'accordo di programma che dovrebbe permettere di garantire anche a Comiso il servizio dei controllori di volo. Il servizio è scaduto il 30 maggio e, da allora, non ci sono novità. Il sindaco Filippo Spataro ed il presidente di Soaco, Rosario Dibennardo hanno ottenuto dall'Enav una proroga di tre mesi, senza costi aggiuntivi rispetto ai 4,5 milioni già pagati grazie al finanziamento della Regione la quale, dal canto suo, aveva cancellato le risorse per Comiso e che rischiava di rimanere a secco. Su richiesta dei 5 parlamentari regionali, alla fine, si è trovato un milione, che servirà a pagare il servizio per altri 6 mesi. Ci sono certezze, ad oggi, fino a febbraio 2016.

 

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X