PD

Bufera sulle primarie a Ispica, un candidato: «Sono da annullare»

di
Lo dice Gianni Stornello, arrivato terzo: «È stato violato il regolamento che prevede la sottoscrizione di un documento»

ISPICA. "Dimentichiamo le primarie-farsa e riprendiamoci il nostro Pd". Questo l'appello agli iscritti e agli elettori del Pd di Gianni Stornello, candidato alle Primarie del 21 dicembre. Stornello segnala una grave inosservanza del Regolamento delle Primarie «che imponeva a chi veniva a votare la firma di una dichiarazione di condivisione della proposta politica del partito, di impegno a votarlo alle Amministrative di primavera e di autorizzazione all'inserimento nell'Albo pubblico degli elettori del Pd». Questa dichiarazione gli elettori delle primarie non l'hanno firmata perché, sostiene Stornello «il Comitato organizzatore non l'ha predisposta, rendendo nulle le Primarie, visto che è stata indebitamente concessa facoltà di voto agli avversari del Pd, fra i quali anche consiglieri comunali». «Un fatto inaccettabile, grave e ridicolo», secondo Stornello che spiega anche il motivo per il quale «il Comitato non ha ancora convalidato il risultato perché esso non è convalidabile in quanto le Primarie sono nulle».

Ma le denunce di Stornello non finiscono qui. «Molti dei nostri elettori - continua Stornello - non hanno neppure votato perché sconcertati o perché esclusi dalla coda, gestita anche da personaggi stravisti nelle campagne elettorali del centro-destra. Le primarie sono state lo strumento per ridicolizzare il Pd, rendendolo zona franca per inciuci e riciclaggi mirati a continuare le politiche di sfascio politico ed amministrativo che sono sotto gli occhi di tutti». Stornello fa appello quindi ai due candidati, Muraglie vincitore e Roccuzzo, per «fare un passo indietro nell'interesse del partito e per il bene della città». Dura e decisa la replica del segretario cittadino del partito Giovanni Gambuzza nonché del comitato per le Primarie: «Non riesce a suscitare una veemente reazione l'ennesima improvvida ed inopportuna sortita del dottor Gianni Stornello, ex dirigente del Pd ispicese. La lettera aperta diffusa dall'ex segretario del PD locale è il frutto di rabbia e frustrazione dettate dalla secca bocciatura alle Primarie. Gli ispicesi non lo hanno scelto e lui deve farsene una ragione».

 

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

TAG: , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X