CINEMA

I cantastorie siciliani in un film di Paolo Cugno: l'anteprima a Vittoria

Ragusa, Cultura
L'anteprima del film presentata alla Fiera Emaia

VITTORIA. Giovanni Virgadavola, ultrasettantenne vittoriese, collezionista di carretti e uno degli ultimi cantastorie siciliani, è uno dei protagonisti del film di Gian Paolo Cugno 'I cantastorie" dal 10 novembre nelle sale italiane.

Ieri sera nell'ambito delle iniziative collaterali della Fiera Emaia vi è stata l'anticipazione del film, su iniziativa di Giuseppe Gambina, con la presenza del regista e dello stesso Virgadavola. «È un film allegorico - ha rivelato il regista siciliano apprezzato per la sua opera prima 'Salvatore. Questa è la liberta» - dove sullo sfondo di una vicenda familiare amara si punta a rivitalizzare la figura del cantastorie.

Nel mio film non c'è una rappresentazione della Sicilia folcloristica o di una Sicilia fatta di luoghi comuni ma la rivisitazione di una figura, come quella dei 'Cuntastorie", che ha un valore storico ed etnografico. Ed in questo senso Giovanni Virgadavola è stato superlativo". Il 'contadinò vittoriese non ha interpretato solo se stesso ma si è cimentato come attore (interpreta lo zio del protagonista Davide Coco) aiutando il nipote a riscoprire sè stesso e le proprie radici con grande caparbietà e ad adattarsi ad un dramma così terribile come quello del moderno fallimento economico.

"Recitare per il grande schermo - dice Giovanni Virgadavola - è un'emozione unica ma consente di far conoscere alle nuove generazioni una figura ormai tramontata come quella dei 'cuntastoriè che ha un fascino emotivo ed affabulatorio non indifferente e un sapore lirico sublime".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X